Perché assumere un’assistente virtuale può far bene al tuo piccolo ecommerce

Assistente virtuale per ecommerce

 

Stando agli ultimi report sull’ecommerce, in Italia gli acquisti online stanno crescendo a doppia cifra negli ultimi anni. Hai anche tu un piccolo ecommerce che sta seguendo questo trend? Sì?

Bene, allora i tuoi guadagni fortunatamente staranno aumentando ma, come si dice in questo caso: a grandi guadagni, grandi responsabilità. Il tuo carico di lavoro comincia ad essere importante e magari ti ritrovi a lavorare dalla mattina alla sera senza sosta, gestendo a fatica tutti le attività giornaliere.

E’ questo ciò che vuoi?

Non credo, anche se forse ti spaventa assumere un dipendente diretto con tutti gli oneri che ne conseguono. E allora cosa fare? Facile, assumi un’assistente virtuale per ecommerce!😀

Una collaboratrice da remoto ha la particolarità di offrire un’ampia gamma di servizi. E può rappresentare la soluzione perfetta per imparare a familiarizzare con la delega che è una dote di cui un buon manager non può fare a meno per la gestione del proprio business.

E quindi quali sono i compiti che può svolgere un’assistente online per il tuo ecommerce?

  • Gestione negozio: evadere gli ordini; inserire prodotti nel database, creare descrizioni di prodotti utili ed efficaci in ottica Seo; ritoccare immagini dei prodotti; pubblicare nuove offerte e promozioni creando banner con programmi di grafica; creare landing pages; gestione reclami.
  • Data Entry: amministrazione e contabilità.
  • Customer service: rispondere alle mail dei clienti o gestire le comunicazioni su messanger.
  • Ricerca: contenuti per il blog del tuo negozio, informazioni su corrieri, statistiche, influencer/blogger.
  • Gestione social media: creazione e programmazione contenuti.
  • Newsletter: predisposizione email e invio, creazione report.
  • Blog aziendale: redazione articoli.
  • Assistente personale: prenotare viaggi di lavoro o personali, effettuare ricerche per acquisti, etc.

Quali sono le situazione ideali in cui assumere un’assistente virtuale, anche a inizio attività?

  • Se hai bisogno di un aiuto, ma solo per poche ore a settimana o al mese.
  • Se ti stai sentendo di perdere tempo in attività non strategiche ma che ti consumano tempo come programmare post per i social, redigere la newsletter, inserire dati etc.
  • Se ti stai logorando a svolgere compiti che non ti piace fare.
  • Se hai già automatizzato tutti i processi che potevi, ma restano ancora altri compiti da svolgere che ritieni possano essere svolti anche delegandoli.
  • Se vuoi ritrovare il tempo per bilanciare la tua vita lavorativa e privata.

Come si collabora da remoto?

Un’assistente virtuale per ecommerce lavora quasi sempre con diversi clienti e giustamente avrai bisogno di essere rassicurato sulla protezione dei dati.

E’ giusto e infatti, nel mio caso, invio un contratto nel quale mi impegno a non divulgare dati sensibili e altre informazioni della tua azienda anche dopo la conclusione del contratto. E’ nel mio interesse garantire la massima onestà per non rovinare la mia reputazione, no?

Esistono poi numerosi strumenti online che offrono un accesso dedicato per il loro utilizzo.

Per esempio su Gmail puoi configurare la delega della posta, su WordPress (e quindi Woocommerce) si può aggiungere un nuovo utente, su Facebook si possono gestire le autorizzazioni alle pagine e per i pagamenti, con Paypal business si possono gestire le autorizzazioni per utente per delegare l’esecuzione di pagamenti senza rendere visibile la tua carta di credito.

Anche altre piattaforme per piccoli ecommerce, per esempio Shopify o Prestashoppermettono la creazione di account specifici per gestire il proprio team da remoto.

Assistenti Virtuali: costo o investimento?

Certo anche un’assistente online ha un costo, ma considera che innanzitutto non è fisso e non è caricato di costi extra come ferie o malattie. In ogni caso lo puoi considerare come un onere legato all’attività come il budget pubblicitario per esempio.

Considera inoltre che il contratto è variabile e puoi decidere tu quanto farlo durare. Paghi quindi per l’effettivo lavoro svolto, senza tempi morti. Non trovi sia un modo di lavorare molto smart 😉?

Che ne dici? Allora vuoi lavorare con un’assistente virtuale?

Se vuoi ricevere più informazioni sarò felice di risponderti alla mia mail che trovi nella pagina dei contatti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *