Come iniziare a delegare ad un’assistente virtuale

delegare e fare crescere azienda

Il tuo account di posta sta per scoppiare, vorresti aggiornare il tuo sito ma le urgenze e le attività quotidiane non te ne lasciano il tempo, la newsletter langue, i social media richiedono costante aggiornamento e no, non riesci più a gestire tutto.

Vorresti che la giornata fosse di 48 ore e ti ritrovi a lavorare nei week end e magari anche di notte.

Che ne dici, forse è arrivato il momento di delegare?

Proprio qualche giorno fa, stavo navigando in Internet e mi sono imbattuta in un post della brava Enrica Crivello (professionista del web marketing)in cui raccontava perché ha deciso di assumere un’assistente virtuale e come l’ha scelta.

Prima di iniziare la fatidica ricerca della collaboratrice ideale, Enrica si è posta ben 3 legittime domande per dipanare i propri dubbi:

  1. cosa posso fare in quel tempo che si libera?
  2. sono attività più importanti rispetto a quelle che delego?
  3. queste attività mi permettono di fatturare almeno quanto spendo, se non di più?

Al primo punto potrei risponderti che nel tempo che ti si libera potresti concentrarti su quello che sai fare meglio e che ti piace di più, perché è la tua passione che hai trasformato in lavoro.

Al secondo punto ti posso dire che no, le attività più importanti le devi tenere per te, soprattutto se si tratta di compiti che richiedono la tua particolare creatività e visione.

Infine, il terzo punto è forse il più delicato: il budget da destinare alla collaborazione esterna. Certo spaventa, però pensa, se puoi guadagnare XXX spendendo YY, perché non farlo? e comunque perché non provare? Puoi iniziare con un contratto minimo di poche ore e poi capire se delegare fa per te.

E ora come cercare un’assistente virtuale?

Puoi chiedere tra i tuoi amici o conoscenti se possono suggerirti qualche assistente con  cui stanno lavorando o con la quale hanno collaborato in passato,  oppure, semplicemente puoi cercare tramite i social media, Facebook e Linkedin, innanzitutto.

Altrimenti rivolgiti a Google. Sempre tra i migliori strumenti per renderci le ricerche più facili.

Consulta il sito Internet delle candidate, leggilo a fondo e  poi chiedi la call Skype gratuita.  Non avere paura di chiedere alla tua potenziale candidata tante domande quante ne avrai bisogno.  Quanto tempo serve a svolgere una determinata attività, se verrà conteggiata a ore o se è previsto un pacchetto specifico e cosa comprende. La chiamata serve proprio a chiarire i dubbi, a conoscersi meglio e a capire con chi si potrebbe lavorare più in sintonia. E una volta scelta, pronti, via! si comincia.

E ricordati di tenere una buona relazione con la tua assistente virtuale. E’ una professionista che non lavora solo per te e più notizie e comunicazioni le passerai e meglio sarà il risultato e la soddisfazione della vostra collaborazione.

Buona delega!

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *